Come scegliere il comparto di investimento

Per ulteriori
informazioni chiedere a:
  • Ufficio del personale della propria azienda;
  • Rappresentanze sindacali del personale;
  • Call center del Fondo.

Al momento dell’adesione sei chiamato a decidere come investire il tuo flusso contributivo. Al momento Fopen ti mette a disposizione 3 comparti a cui corrispondono 3 diverse linee d’investimento caratterizzate da diversi gradi di rischio. Ne puoi selezionare uno solo. Fai riferimento alla Nota Informativa per tutti i dettagli. Essi sono:

  • Comparto Obbligazionario Garantito
  • Comparto Bilanciato Obbligazionario
  • Comparto Bilanciato Azionario

La scelta del comparto d’investimento è un’operazione molto delicata in quanto da essa dipende una buona parte del capitale accumulato finale e quindi l’importo della prestazione pensionistica. Ti suggeriamo quindi di ben valutare, oltre la tua inclinazione al rischio, anche il tuo orizzonte lavorativo e ricordare che non ci sono regole automatiche per la scelta tranne quella generale che prevede di investire nel comparto con le maggiori probabilità di incremento di valore nella prima fase di permanenza nel Fondo, di trasferire, col passare del tempo, la posizione accumulata in un comparto intermedio e di trasferire la posizione sul comparto garantito quando si è prossimi all’età pensionabile.

Consulta la documentazione a supporto, soprattutto la Nota Informativa e pondera l’esito del questionario compilato al momento dell’adesione, uno strumento che ti aiuta a verificare il tuo livello di conoscenza in materia previdenziale e ad orientarti tra le diverse opzioni di investimento.

Il Fondo, comunque, ti consente di modificare la scelta del comparto (switch) a tua discrezione. Allo scopo è sufficiente accedere alla tua area riservata, utilizzare la relativa funzione dispositiva e seguire le istruzioni successive. Hai la facoltà di ripetere l’operazione decorso almeno un anno (12 mesi) di permanenza nel comparto precedentemente scelto. Il trasferimento tra comparti viene attualmente effettuato senza spese aggiuntive.

Anche la scelta dello switch deve essere ben meditata e possibilmente corrispondente a concrete esigenze personali: a tale proposito si vuole solo ribadire un principio generale più volte comunicato dal Fondo e cioè di non operare mai il cambio di comparto d’investimento in un momento di forte variabilità dei mercati finanziari.