Come variare la contribuzione

Per ulteriori
informazioni chiedere a:
  • Ufficio del personale della propria azienda;
  • Rappresentanze sindacali del personale;
  • Fondo pensione Fopen.

E’ possibile incrementare la propria posizione contributiva tramite un contributo volontario, totalmente a carico del dipendente. E’ necessario, da parte dell’aderente, compilare l’ apposito modulo (contribuzione ricorrentecontribuzione una tantum), comunicare al proprio ufficio del personale la volontà di versare una contribuzione aggiuntiva, indicandone l’importo o la percentuale rispetto alla retribuzione e far apporre il timbro e firma di competenza.
L’ufficio del personale provvederà ad effettuare la trattenuta in busta paga e verserà la somma al Fondo.

La contribuzione volontaria può essere attivata, sospesa o variata in qualsiasi momento, a discrezione dell’aderente secondo le modalità previste all’interno della Nota Informativa . Per la revoca della contribuzione volontaria aggiuntiva, l’aderente deve seguire lo stesso percorso precedentemente delineato, compilando l’apposito modulo.

La contribuzione volontaria può essere esercitata anche autonomamente dall’interessato via bonifico bancario, senza quindi interessare l’ufficio personale e al di fuori della busta paga.