Quali anticipazioni si possono richiedere

Per ulteriori
informazioni chiedere a:
  • Ufficio del personale della propria azienda;
  • Rappresentanze sindacali del personale;
  • Fondo pensione Fopen.

Ai fondi pensione è stata estesa la legge sull’anticipazione del TFR, introducendo però alcuni sensibili miglioramenti rispetto a quanto previsto per le aziende:
– la somma da anticipare è calcolata sulla posizione individuale maturata, formata dai versamenti effettuati e dai rendimenti realizzati fino a quel momento, non solo sul TFR.
– per le anticipazioni nel fondi pensione sono state introdotte casistiche non previste per l’anticipazione del TFR in azienda (ristrutturazione e 30% richiedibile senza dover dare motivazione).
Per gli aderenti che hanno attivato prestiti con cessioni di V° di stipendio o delegazioni di pagamento per altre tipologie di finanziamento, notificati al Fopen, la concessione dell’anticipazione è subordinata all’autorizzazione del soggetto concedente a favore del quale il vincolo è stato concesso.
Quando e in quali casi si può chiedere l’anticipazione:

Senza limiti temporali
A. 75% della posizione: per spese sanitarie gravi per sé o per i figli
Dopo 8 anni di iscrizione
B. 75% della posizione: per acquisto prima casa per sé o per i figli
C. 75% della posizione: per opere di ristrutturazione della prima casa
D. 30% della posizione: richiedibile senza dover motivare ne’ documentare nulla.

N.B. Ai fini del calcolo degli anni di iscrizione va sommato anche il periodo maturato in altri Fondi, purché sia stato effettuato il trasferimento a FOPEN della somma accantonata. Per gli aderenti che hanno destinato a Fopen il contributo ex Fondo Gas, sarà considerata utile la data di iscrizione al suddetto Fondo.

Come fare per richiedere l’anticipazione

Casi A, B e C:
compilare l’apposito modulo , allegando tutta la documentazione prevista per ogni casistica ed inviare il tutto per raccomandata A.R. (vedere il Documento sulle anticipazioni)

Caso D:
Utilizzare l’apposita procedura via web accedendo alla propria area riservata (guida all’utilizzo scaricabile qui) oppure, soltanto qualora tale procedura non sia possibile, compilare il modulo, e trasmetterlo al Fondo accompagnato da un documento di riconoscimento, esclusivamente a mezzo raccomandata A.R.

E’ possibile richiedere più anticipazioni, entro il limite del 75% della posizione complessivamente maturata, tranne per il caso D, per il quale non è possibile superare il 30% della posizione.
Il Dlgs. 252/2005 permette di richiedere anche più anticipazioni nel corso della “vita associativa”, purché non si superi il 75% della posizione complessivamente maturata.
L’operazione che FOPEN dovrà compiere per verificare che tale limite non venga superato è:
ricostruire l’intera posizione, immaginando che non ci sia stata nessuna anticipazione, calcolarne il 75% la somma delle varie anticipazioni richieste non dovrà superare la cifra calcolata

Esempio:
L’aderente ha oggi una posizione pari a 100.
Chiede un’anticipazione del 75%
FOPEN eroga 75
Rimane un capitale di 25
A seguito dei versamenti effettuati successivamente, il capitale passa da 25 a 45.
Chiede una seconda anticipazione del 75%
FOPEN dovrà:
ricostruire l’intera posizione:100 iniziali + il versamento successivo di 20 = 120
calcolarne il 75%: 120 x 75% = 90
Somma erogata : 90 (limite max) – 75 (anticipazione già ottenuta) = 15

LA TASSAZIONE

A. Spese sanitarie per gravissime situazioni

  • Posizione maturata dal 01/12/1999 al 31/12/2006
    Tassazione separata
  • Posizione maturata dal 01/01/2007 in poi
    15%

B. Acquisto della prima casa di abitazione
C. Ristrutturazione della prima casa di abitazione
D. Ulteriori esigenze dell’aderente

  • Posizione maturata dal 01/12/1999 al 31/12/2006
    Tassazione separata
  • Posizione maturata dal 01/01/2007 in poi
    23%